domenica 30 gennaio 2011

ancora tu

...e pensare che eri così manesco; del resto sei cresciuto a sberle e a calci nel sedere. Quand'eri bambino tua madre ti svegliava anche di notte per picchiarti e mi raccontavi sempre di quella volta che ti buttò giù dalle scale, che se non ci fosse stata tua sorella a fermarti a metà scala ti saresti rotto l'osso del collo ancora prima di arrivare in fondo . Eppure ogni volta che lo raccontavi tutti si piegavano in due dal ridere. Tu no. Per far ridere è necessario stare seri. La chiamano ironia; l'ironia è un dono. Avevo smesso anche di chiederti di accompagnarmi a Messa, le tue parodie sul vangelo facevano voltare la testa anche a chi stava tre file più avanti...
Ho sognato due serpentelli che mi venivano incontro. Camminavano ritti sulla coda e all'improvviso hanno preso fuoco. Due lingue di fuoco si avvicinavano a me ; le guardavo ma non avevo paura perchè al mio fianco c'eri tu, maglietta bianca e jeans. Ti ho guardato mentre pensavo : bruciano , arriveranno morti. Mi sono svegliata e ho allungato un braccio per toccarti. un dolore sordo allo stomaco. Ho ritratto furtivamente la mano ,memore di questi 15 anni che per un attimo è stato come se non fossero mai esistiti e ho aspettato l'alba in preda a un'angoscia indescrivibile.
Un giorno forse tutto questo dolore mi sarà utile.

17 commenti:

  1. Il dolore non è mai utile temo,le difficoltà si. Forse è solo consolatorio questo sperare ma,passando alle cose serie,i due serpentelli non hanno un sordido significato? Urge orgia *per ridere Scheggina*

    RispondiElimina
  2. Montanelli scrisse che il dolore è inutile e non eleva a niente. Sono d'accordo anche se spero che possa rendermi un pochino più forte.
    I serpentelli che bruciano sono come la brace sotto la cenere. A buon intenditor....:))

    RispondiElimina
  3. Un giorno capirà quanto hai sofferto? :*

    RispondiElimina
  4. Ah...lascio un pensiero profondo.
    - "Ciao mamma,vado al cinema con due ragazze...".
    - "Ok tesoro...Oh Marco,aspetta! Le chiavi?"
    - "Non lo so mamma,spero di si!!!"

    RispondiElimina
  5. il dolore è utile solo quando smette di far male. e ti accorgi della differenza, di cosa sia la vita senza dolore.
    Tu almeno i serpenti li sogni che bruciano, io li sogno vivi, cazzolo! (è meno volgare cazzolo, vero?:)

    RispondiElimina
  6. Sogno: l'ha sempre saputo
    Aut: bacio
    Aria: se li sogni e li ammazzi sconfiggerai i tuoi nemici. Comunque i serpenti rappresentano la nostra sfera sessuale. La tua è viva. La mia brucia!!!
    Cazzolo è l'ottavo nano. Non si vede perche' sta sotto la gonna di Biancaneve. Mica scemo, cazzolo...:)

    RispondiElimina
  7. Ci fregano facendoci prima tanto ridere, poi tanto piangere.
    Na via di mezzo no, eh? :))

    Il dolore serve solo se quando lo senti lo butti fuori.
    E' a tenerselo dentro che non serve.

    Un bacio a te, che sei sempre così bella :**

    RispondiElimina
  8. ahahahah! Io conoscevo Minchiolo :)))

    RispondiElimina
  9. volete la guerra? Che dire di prendilo, dammelo e sentilo? Fuori tema come sempre,sono out! Baci.

    RispondiElimina
  10. Il più simpatico è Stronzolo.
    Attente a non calpestarlo, eh!
    :)))

    RispondiElimina
  11. ahahhah!! certo che ne avete di fantasia! :)

    RispondiElimina
  12. com'è sta storia?? ho una sfera sessuale viva??????? cazzolo/minchiolo/stronzolo/prendilodammelosentilo!!! peccato che era solo un sogno :(
    :-D

    (ma come abbiamo fatto a rovinare un post bellissimo come questo??!)

    RispondiElimina
  13. Rovinare le cose è un'arte,dal bello son capaci tutti a prender ispirazioni positive ma noi siamo er mejo e Scheggina ci vuole bene per questo!

    RispondiElimina
  14. non avete rovinato niente e io vi amo tutti!

    RispondiElimina
  15. mi sono inchiodata alle prime parole...

    RispondiElimina
  16. shadow...ti prego schiodati...! :))

    RispondiElimina